venerdì 6 novembre 2015

Colpa dello Stato?

Segnalo questo articolo. La parte più interessante è costituita dai commenti, grondanti di odio verso i giudici e di intolleranza verso lo straniero.
Un sessantaduenne muore per arresto cardiaco. "Ucciso dallo stato, che lo aveva condannato a cinque anni di reclusione per aver ferito due presunti ladri che si erano introdotti nella sua proprietà".
Se questo argomento fosse plausibilmente spendibile in un'aula di tribunale, la famiglia di una persona che abbia subito una condanna potrebbe, al momento della sua morte, far causa allo stato e pretendere dai magistrati un corposo risarcimento.

Tette al vento e libertà

Ho visto una parte del concertone di Vasco, di cui non sono fan, alla TV, come hanno fatto del resto cinque milioni di persone. Più di tutt...