sabato 21 marzo 2015

Il bambino che voleva farsi prete

Ho sempre ritenuto, e sono più che mai convinto,  che per poter entrare in seminario sia necessario avere la maggiore età e avere alla base una robusta formazione di base. A quattordici anni si è troppo piccoli per fare una scelta così importante. Oltretutto mi sembra delittuoso privare un ragazzo della possibilità di sperimentare la pienezza della vita affettiva: un uomo che non sperimenta la sessualità sarà sempre una persona non realizzata, felice forse a costo di un esercizio costante verso se stessi.
In questo articolo la bassezza intellettuale del giornalista trasforma un banale gioco di imitazione in una prematura vocazione al sacerdozio.

martedì 17 marzo 2015

Una conquista di civiltà

Nonostante le farneticazioni che si leggono su uccronline, sono convinto che l'introduzione del divorzio in Italia, decisamente tardivo, sia una delle più importanti conquiste di civiltà di tutto il Novecento.
Pensavo che la questione fosse definitivamente chiusa e che le discussioni fra divorzisti e antidivorzisti riguardassero non l'attualità politica ma la storia del costume.

Tette al vento e libertà

Ho visto una parte del concertone di Vasco, di cui non sono fan, alla TV, come hanno fatto del resto cinque milioni di persone. Più di tutt...