martedì 29 luglio 2014

Una bella notizia

Finalmente sono riuscito a trovare nel web una bella notizia: Udi Segal, diciannovenne israeliano, ha deciso di sottrarsi alla leva obbligatoria per non rendersi complice del massacro in corso. Forse solo un'alzata di testa di quelle che la giovanissima età rende possibili. Non è una cosa da poco sfidare in modo così plateale le istituzioni e l'opinione pubblica che condanna senza appello una presa di posizione così netta e inequivocabile.  

Tette al vento e libertà

Ho visto una parte del concertone di Vasco, di cui non sono fan, alla TV, come hanno fatto del resto cinque milioni di persone. Più di tutt...